AntiMatch-Fixing Formula: understand, share, methodize, replicate


AntiMatch-Fixing Formula: understand, share, methodize, replicate

UE-ERASMUS
Il progetto AntiMatch-Fixing Formula è nato dall'iniziativa dell'Ufficio dello Sport della Presidenza del Consiglio Italiano che si è proposto come coordinatore di questo progetto, caratterizzato dalla ricerca di mezzi efficaci volti al contrasto del Match-Fixing.
Il progetto ha puntato a promuovere un'efficace cooperazione pubblico-privato all'interno dell'UE, per generare una significativa azione di prevenzione dell'uso di scommesse sportive da parte della criminalità organizzata. 
Il progetto si è proposto di: a) utilizzare il caso italiano come terreno applicativo per sviluppare un possibile modello europeo condiviso sul tema; b) testare e attuare una prima messa a punto in Italia del modello stesso; c) preparare il terreno per la sua possibile applicazione in altri Stati membri dell'UE, con le necessarie declinazioni nazionali o regionali locali. 
Il progetto ha promosso un "approccio integrato" caratterizzato da una serie di strumenti che operano in stretto coordinamento, con una "formula testata" che riunisca quattro componenti (con possibili declinazioni): 1) comprensione; 2) condivisione delle pratiche; 3) elaborazione di strumenti metodici; 4) replica mediante declinazione su misura per specificità locali.
Di conseguenza, gli obiettivi sono stati quattro: 1) un'analisi qualitativa volta all'elaborazione di un "Frame integrato sinottico", una "mappa di navigazione di riferimento" per il "territorio complesso" di partite truccate, funzionale a tutti gli attori interagenti per politiche comuni; 2) la creazione di una "sala di coordinamento" permanente dell'UE, con un repository di dati condiviso, per identificare le buone pratiche per il modello da testare in Italia e preparare il terreno per un'ulteriore diffusione; 3) l'istituzione di una procedura integrata di cooperazione pubblica privata per la prevenzione per estendere la capacità di identificazione preliminare di situazioni a rischio; 4) L'attivazione di un innovativo sistema di reporting protetto.

Partenariato:
• Presidenza del Consiglio dei Ministri Italia coordinator;
• Transparency International Italy; 
• Unioncamere Italia; 
• Camera di Commercio Palermo; 
• Unioncamere Europa; 
• Interpol; 
• AAMS;
• Sistema Gioco Italia
 

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti